DAVIDE BRAMANTE

Siracusa, 1970

L’approccio progettuale applicato al gioiello restituisce opere in cui la sovrapposizione e la stratificazione ne guidano la risultante: le forme sinuose si adagiano su sagome marcate, i materiali si intersecano sui vari piani di rotazione, i riflessi restituiscono dettagli non visibili dal fronte, i tagli lasciano intravedere gli elementi sottostanti e i colori degli smalti e delle pietre delimitano le componenti formali.

Il risultato, non precisamente identificabile con uno solo dei due generi, ha permesso a Davide di progettare sfruttando le potenzialità della terza dimensione che ad oggi, nelle sue composizioni artistiche, si limitava ad essere una sorprendente percezione.

BIO

Davide Bramante (Siracusa, 1970) si laurea presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e sul finire del 1999 torna a vivere a Siracusa dopo tredici anni trascorsi tra Torino, Roma, Bologna, Milano e New York. Nel 1998 inizia la sua attività espositiva, con le collettive alla Galleria d’arte Moderna di Bologna e di Sarajevo, ed è vincitore di due borse di studio presso la prestigiosa Franklin Furnace Foundation di New York. Nel dicembre del 2019, a Palazzolo Acreide (in Val di Noto – Siracusa), fonda San Sebastiano Contemporary / Casa Bramante. Uno spazio dedicato alle Arti Visive dove si realizzano Residenze d’Arte e mostre.

Ha all’attivo oltre sessanta mostre tra personali e collettive in Musei, Fondazioni e Gallerie nazionali ed estere, tra cui MoMA New York Museum, Museo Marino Marini di Firenze, MACI di Isernia, Palazzo delle Papesse di Siena, Palazzo delle Esposizioni di Roma, Galleria di Arte Moderna di Bologna, Kunsthaus Tacheles di Berlino.

Partecipa alle più importanti fiere dell’arte contemporanea, ed è rappresentato da gallerie d’arte in Italia (Studio La Città a Verona; Poggiali e Forconi a Firenze; Fondazione Morra a Napoli; RizzutoArte a Palermo) e all’estero (negli Stati Uniti: Mark Miller Gallery; RVS Fine Art; Winston Fine Arts. In Portogallo: Galeria Artlounge, Lisbona).