Alfredo Rapetti Mogol

Nato a Milano nel 1961, Rapetti Mogol è nipote e figlio d’arte. Lo pseudonimo Cheope è utilizzato per non essere associato al padre, che a sua volta aveva scelto lo pseudonimo Mogol per non essere associato al padre Mariano. Cheope deriva dal sovrano su cui poi fu sepolta la piramide di Cheope, da qui la parola stessa. Nel 1983 è diventato paroliere con la canzone Il chitarrista, cantata da Ivan Graziani. Negli anni ha lavorato fra gli altri con Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Mina, Adriano Celentano, Alessandra Amoroso, Boomdabash, Michele Bravi, Arisa, Noemi, Giusy Ferreri, J-Ax, Fedez, Francesca Michelin, Annalisa. Insegna al master in music business dell’Università LUISS di Roma. Oltre ad essere paroliere, è un affermato pittore. Numerose sono state le mostre personali e collettive che lo hanno visto protagonista.

Il suo curriculum annovera mostre personali alla Fondazione KMG di Berlino; alla Fondazione Ideazione di Roma; a Villa Olmo di Como; all’Albergo delle Povere di Palermo; alla Certosa di San Lorenzo di Padula; alla Galleria Maretti di Montecarlo e alla Ca’ D’oro di Roma. Fra le collettive si ricordano: Grand Palais di Parigi; MAR’S di Mosca; Palazzo Strozzi a Firenze; Museo per l’Arte Straniera di Riga; Salone D’Autunno a Parigi; Museo Permanente di Milano; Biennale di Venezia 2007; Biennale di Venezia 2001.

Photo credits: Valentina Tamborra

Virtual tour